logo2

Cos’è un accordo di saldo e stralcio?

L’accordo di saldo e stralcio consiste in una proposta che permette al debitore di chiudere la propria posizione attraverso il pagamento di una somma inferiore a quella originariamente dovuta.

Si tratta di un accordo stragiudiziale diffuso per la risoluzione di controversie sorte attorno a dei crediti non saldati.

Il debitore riconosce l’esistenza del proprio debito e si offre di pagarne una parte, a chiusura della propria posizione debitoria. Il creditore, dal canto suo, si impegna ad accettare questa somma e a non richiedere altri soldi in merito a tale credito. Si tratta di una pratica molto vantaggiosa per il debitore che può portare a una riduzione anche del 30 o 40% sull’importo del debito di partenza. Neanche per il creditore mancano i vantaggi: può entrare subito in possesso della somma che gli è dovuta (sebbene inferiore a quella di partenza) ed evita di andare in giudizio (quindi non deve sottostare ai tempi e alle spese delle procedure legali).

Con il saldo e stralcio il creditore ottiene in tempi molto rapidi una somma sicura, anziché attendere i tempi burocratici della vendita all’asta per ottenere una somma dall’ammontare incerto. Anzi, in molti casi consiste per il creditore nell’unico modo per rientrare in possesso di almeno parte della somma che gli è dovuta.

Il debitore ha tutto l’interesse a stipulare una transazione di saldo e stralcio. Questa modalità stragiudiziale permette di chiudere un debito in modo stragiudiziale, senza sostenere i costi di una trattativa legale, e in tempi molto più ristretti.

Il debitore – specialmente grazie a un consulente che lo aiuta a mediare in maniera più efficace – può pagare un importo molto ridotto rispetto al debito di partenza (anche il 25 e il 40%. In genere il debitore dovrebbe saldare tutto l’importo concordato in una sola rata e in breve tempo, entro un mese dall’accordo.

Con l’accordo di saldo e stralcio il debitore può cancellare la propria posizione debitoria e il proprio nominativo dal Crif. Una volta eseguita la transazione e completati i pagamenti, il creditore rilascerà al debitore una attestazione che più nulla gli è dovuto.

Condividi:

Post recenti:

Riabilitazione banche dati

Con che frequenza sono aggiornati i dati CR? Gli intermediari (banche e società finanziarie) trasmettono le segnalazioni alla Centrale dei rischi (CR) con cadenza mensile.

Leggi »